18/12/2015 BCC Laurenzana e Nova Siri
Fiordelisi su decreto 183 e obbligazioni subordinate. Nostre banche non coinvolte.

Teresa Fiordelisi, presidente BCC Laurenzana e Nova Siri e consigliere nazionale di Federcasse, lancia un appello per evitare che nel dibattito pubblico "si possa associare, anche solo indirettamente e sulla base del decreto 'salva banche', il tema delle crisi e degli e la dimensione degli istituti di credito. Nello specifico delle banche del territorio. Le notizie diffuse in questi giorni - spiega il presidente - stanno generando nell'opinione pubblica la convinzione che sussista un nesso di causalità tra quanto avvenuto nelle 4 banche (di cui nessuna BCC) oggetto del decreto 183, e le banche locali che sono oggi rappresentate in gran parte dalle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali. Non c'è nessuna relazione".

Per quanto riguarda BCC di Laurenzana e Nova Siri, Fiordelisi precisa che l'istituto "non ha mai emesso obbligazioni subordinate. Non abbiamo - sottolinea - problemi di patrimonio: il nostro coefficiente che indica la solidità bancaria è quasi vicino al 35%, un dato che nessuno dei grandi gruppi raggiunge."

 

Qui sotto l'intervista integrale.

183 obbligazioni subordinate

 

Fonte La Gazzetta di Basilicata.